domenica 30 ottobre 2016

PIPISTRELLI ASSETATI DI... CHUPA CHUPS!

Ciao,
pronti per domani sera?
Streghe, zucche, ragni e mostriciattoli vari rispondono tutti all'appello?
Moooolto bene... chiamiamo anche qualche simpatico pipistrello?
Eccoli qui, uno stormo di assetati pipistrelli golosoni...  golosi di chupa chups!
tanti pipistrelli
Per realizzarli ci servirà solamente:
* del cartoncino nero
* forbice
* un pennarello bianco
* chupa chups 
Vediamo passo passo come nascono questi pipistrelli...
Ritagliamo un rettangolo di cartoncino nero (per la misura: io ho diviso a metà, e poi ancora a metà, un foglio A4, ottenendo quindi 4 rettangoli di formato A6)
Si piega a metà il cartoncino e, partendo dal lato piegato, si disegna un'ala del pipistrello che andremo poi a ritagliare mantenendo il cartoncino piegato doppio
preparazione 1
Sul lato della piega andremo poi a fare due piccoli taglietti, quel tanto che basta per farci passare all'interno il bastoncino del chupa chups. 
Apriamo il nostro cartoncino e disegnamo con un pennarello bianco due occhietti tondi e la bocca con tanto di denti acuti e sporgenti...
preparazione 2
Inseriamo tra i due taglietti fatti nel centro il nostro chupa chups ed ecco finiti i nostri simpatici e "dolci" pipistrelli assetati di... chupa chups!

pipistrelli finiti
Possiamo proprio dire che questi pipistrelli... hanno il sangue dolce ;-)
Buon Halloween!!!

PS: Se volete potete realizzare questi "Ragnetti pelosetti" che facciano compagnia ai nostri pipistrelli
Il tutorial lo trovate QUI
Buon Halloween!!! 


mercoledì 12 ottobre 2016

GHIRLANDA D'AUTUNNO

In questi giorni d'autunno le giornate hanno cominciato ad accorciarsi e la temperatura si è decisamente abbassata: la mattina specialmente fa proprio freddo! 
Al pomeriggio però, alcuni raggi di sole ancora riscaldano un po' l'aria e possiamo approfittarne per restare un'oretta all'aperto con i nostri bambini.
I colori che la natura ci offre in questa stagione meritano di essere guardati con attenzione: le sfumature dei toni del giallo e dell'arancio sono spettacolari... fermiamoci ad ammirarli con i nostri piccoli e insieme prendiamo spunti per fare una ghirlanda d'autunno!
Nel giardino sotto casa, al parco dove andiamo a giocare, o anche nel giardino della scuola... raccogliamo assieme a loro le foglie che più ci piacciono per forma e per colori, piccoli legnetti, ghiande cadute, pezzi di corteccia di cui si sta spogliando un albero, semi e bacche che le piante in questo periodo ci regalano a volontà....
foglie rametti semi
... poi, quando sarà ora di rientrare a casa avremo tutto il necessario per fare la nostra ghirlanda d'autunno, dovremo procurarci solamente della colla e un pezzo di cartoncino.
Ricaviamo un cerchio dal nostro cartoncino: io ho usato un piatto piano per il cerchio esterno mentre per il cerchio interno ho usato un piattino da frutta; eliminiamo la parte al centro ed ecco la base della nostra ghirlanda. 
Pinziamo, in un punto del cerchio, un pezzetto di spago doppio in modo che la ghirlanda si possa appendere.
 cerchio di cartoncino
Cominciamo ora ad incollare i vari elementi sul cartoncino, si può usare la colla a caldo ma se i bambini vogliono fare questa cosa da soli (come nel mio caso) meglio usare la colla vinilica.
 preparazione
Riempiamo tutto lo spazio disponibile, alternando foglie, piccoli pezzetti di legno, semi, secondo il nostro gusto...
preparazione2
Quando avremo riempito tutto il cartoncino, e si sarà asciugata la colla, la nostra ghirlanda è pronta per essere appesa al portone di casa...

ghirlanda finita
Fa decisamente la sua bella figura.... non trovate?
ghirlanda finita senza flash

E buon autunno sia per tutti!!!

(Questo post esce in contemporanea anche sul blog MAM)

lunedì 12 settembre 2016

ZAINO IN SPALLA!

Zaino in spalla, rigorosamente in tinta unita: non più "Principesse" o "Cuccioli"...
Vestiti scelti e abbinati con cura: anche l'elastico per i capelli si intona ai colori di leggins e maglietta...
Tu parli, parli, parli... fai sempre così quando sei emozionata. Io ti ascolto: a me l'emozione fa venire un nodo in gola!
"Solo oggi che è il primo gjorno mi accompagni mamma, da domani vado da sola!"
E' proprio quel "da sola" che mi provoca un tuffo al cuore: "Come... da sola...!?!... No, non è ancora il momento... non è pronta!!!"
Invece sì, è proprio il momento e quella a non essere pronta sono io!
Lungo la strada ti guardo restando qualche passo indietro, non hai più bisogno della mia mano che ti accompagna.
In pochi minuti siamo davanti alla scuola: la nuova scuola che per i prossimi tre anni ti accoglierà ogni mattina.
Guardo quei muri grigi che molto probabilmente saranno testimoni delle tue prime "cotte", quei muri che ascolteranno le risate e le "chiacchiere civettuole" tue e delle tue amiche, quei muri che ti guarderanno, giorno dopo giorno, diventere sempre meno "bimba".
Ecco il suono della campanella: si inizia... tu dentro, io fuori!
Ti guardo oltrepassare quel cancello: testa alta e zaino in spalla!
In bocca al lupo "piccoletta mia" 
 
scuola media2

scuola media1

scuola media

(Dedicato a mia figlia che oggi inizia le suole medie e a tutti i suoi compagni)

venerdì 1 luglio 2016

GRAZIE MAESTRE!!!

Già da qualche settimana son finite le scuole!!!
Quest'anno noi abbiamo finito un ciclo: abbiamo chiuso con la scuola elementare!
Sembra ieri che la mia "piccoletta", con uno zaino in spalla quasi più grande di lei, è entrata da quel cancello che l'ha vista entrare poi ogni mattina per cinque anni...
Il tempo è passato veloce e quello zaino, portato sulle spalle di quella che ormai è quasi una signorina, è diventato sempre più piccolo.
Son stati cinque anni non sempre facili ma si sa... crescere e aiutare qualcuno a crescere non è semplice: ci vuole tempo, pazienza, dedizione, comprensione ma a volte anche fermezza... tutte doti che abbiamo avuto la fortuna di trovare nelle nostre maestre e alle quali voglio dire un infinito GRAZIE!

Come genitori abbiamo voluto ringraziare le nostre maestre dando loro un piccolo pensiero, piccolo ma fatto e pensato con il cuore, una cosa personalizzata per ogni maestra: una targhetta in feltro con il loro nome...
 maestra Daniela

 maestra Antonella

 maestra Antonietta
(Queste targhette sono una variante di quelle con la scritta "Welcome" che vi avevo fatto vedere QUI). 

Ogni targhetta era accompagnata da un biglietto, anche quello personalizzato: alla bambina del biglietto, fatta con un timbro e poi colorata con le matite acquerellabili, ho cercato di colorare i capelli come quelli delle maestre...
 card maestra daniela

 card maestra Antonella

 card maestra Antonietta
All'interno del biglietto avevo scritto una mia poesia, eccola...

"Anche quest'anno scolastico è arrivato alla fine:
i quaderni non han più fogli e le matite son senza mine!
Noi bambini siam tutti  esagitati
e a voi maestre i capelli si son già scompigliati!
Nelle aule il caldo si fa sentire
certo, per il mare è ora di partire!
Ma prima, alcune cose ci restan da fare:
innanzitutto vi vogliamo ringraziare...
dal cuore arriva un grazie così grande
che in tutta la scuola si espande!
Poi vi mandiamo un bacio enorme, un bacio con lo schiocco 
si posa sulle vostre guance come un tiepido soffio di scirocco...
E infine vi abbracciamo forte anzi fortissimo
per dirvi che in questi 5 anni è stato tutto bellissimo!"


I bambini hanno recitato tutti assieme la poesia quando abbiamo consegnato il regalo alle maestre: è stato davvero un bel momento, emozionante e molto sentito da tutti... a qualcuno è anche "scivolata" una lacrimuccia...!

Che dire ancora a queste maestre?
Grazie, grazie e ancora grazie!
Spesso ci dimentichiamo che il ruolo di un maestro non è solo quello di insegnare la grammatica, la matematica, oppure storia e geografia... gli insegnanti hanno un ruolo fondamentale nella crescita dei nostri figli: dentro a quelle aule i nostri bambini diventano ragazzi, imparano a fare ragionamenti, ad esprimere il loro pensiero... vi sembra una cosa da poco?
Quindi cari genitori ringraziate le maestre dei vostri figli, abbiatene cura,  aiutatele... e il modo migliore in cui potete aiutarle è quello di non sminuire mai il loro operato davanti ai bambini.

3 biglietti
Buona estate a tutti, maestre e ragazzi... e che settembre arrivi non troppo presto ma con l'entusiasmo e la carica giusta per iniziare una nuova avventura!

lunedì 2 maggio 2016

ALBUM CALENDARIO SCRAP: RICORDI DI FEBBRAIO!

Sì ok ok, avete ragione: sono un "tantino" in ritardo ... ai primi di maggio io vi parlo di "Ricordi di febbraio"!
Ho pubblicato poco in questo periodo ma cercherò di ritornare giusta con i tempi.
Intanto ecco la seconda pagina del mio ALBUM CALENDARIO SCRAP: il mese di FEBBRAIO (gennaio potete trovarlo QUI)
insieme febbraio
Vediamolo nei particolari....
La prima cosa che mi viene in mente, pensando a questo mese, è il Carnevale, festa che mi piace moltissimo... ed ecco che la scritta "FEBBRAIO" poggia proprio su un pezzetto di carta scrap a fantasia "romboidale stile Arlecchino", dove ho incollato anche alcuni pezzetti di stelle filanti.
s.valentino + carnevale
Non poteva poi mancare un "tenero e romantico pensiero" alla festa degli innamorati: San Valentino!
Una coppia di cuori rossi scopre un cuore un po' più piccolo dove si possono vedere i due innamoratini di Kim Grove....

La parte sotto è completamente dedicata ad un matrimonio a cui ho partecipato il 13 febbraio: gli sposi Alessandro ed Elena hanno scelto proprio la data vicina a S.Valentino per giurarsi amore eterno... giorno azzeccatissimo!
E' stata proprio una bella festa, organizzata molto bene e pensata in ogni particolare... ma soprattutto ho sentito l'autenticità del sentimento che univa i due sposi!
Certo giovani ma non giovanissimi: 33 anni lei 37 lui... da anni già convivono... però hanno deciso di sposarsi perchè... era una cosa che volevano!
Quel legame che già li univa voleva un benedizione speciale... un pezzo di carta che attestasse a tutti il loro amore... e questo lo si intuiva bene leggendo il libretto che hanno preparato per la cerimonia. Oltre alle preghiere, alle letture, ai canti... hanno pubblicato anche un estratto del discorso che Papa Francesco ha rivolto ai giovani in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù del 2013 dove il Santo Padre parla proprio del matrimonio: ho ritagliato quella pagina e l'ho incollata nel mio album...
cono riso
Ho poi incollato anche il cono porta-riso che, opportunamente svuotato, serve ora per custodire alcune frasi e aforismi sull'amore e il matrimonio.
Il foglio dove le ho stampate l'ho poi strappato lungo i bordi e invecchiato con la tecnica del caffè, quasi fosse una vecchia ma preziosa pergamena bisognosa di essere conservata e custodita nel tempo... che se trovata svela il segreto per l'amore eterno!!!
frasi sull'amore e matrimonio
Una cosa non ho inserito in questo mese di febbraio che merita invece di essere menzionata:  un bel numero 29, come i giorni che quest'anno ci sono stati in questo mese... sia mai che questo anno bisestile si incavoli con me per non averlo preso in considerazione... per carità, non sfidiamo la sorte, ora trovo sicuramente un posticino per incollare un bel 29 a caratteri cubitali!!!

martedì 26 aprile 2016

UN PREMIO CHE E' ANCHE UN GIOCO!

Ciao a tutti,
non pubblico da più di un mese... troppo poco tempo... troppe cose da fare... e poca ispirazione!
Per fortuna ci ha pensato Mamma Lisa del blog Mamma in carri...ola! a darmi la "spinta" per ritornare tra queste pagine virtuali, nominandomi per il premio liebster award!!!
 
Tante grazie cara Mamma Lisa per aver pensato a me: sono piccoli gesti che però ti danno un po' di "carburante" in più, ti fanno tornare l'entusiasmo e ti danno appunto quella "spinta" necessaria per ritornare tra le pagine del blog in un momento in cui, complice la stanchezza della primavera o vuoi le sempre tantissime incombenze familiari, tornare a scrivere è l'ultima cosa che credi di aver tempo per fare!
Questo premio è anche un gioco che comporta alcune regole, come rispondere ad alcune domande e nominare altri blog assegnando loro il premio.
In passato ho già partecipato più volte a questo gioco quindi ora non risponderò a queste domande una per una però, se volete, potrete trovare ugualmente tutte le risposte QUI, dove ho già raccontato tanto su di me!

Nemmeno nominerò altri blog, o meglio... vi nomino tutti! 
Tutti voi che mi seguite e leggete queste pagine meritate il premio, quindi... se volete, potete giocare anche voi rispondendo alle domande che trovate di seguito
  1. Com'è nato il tuo blog?
  2. Con che criteri hai scelto il nome al blog?
  3. Quali sono le passioni che racconti, quali i tuoi progetti migliori?
  4. Quant'è importante avere questo spazio virtuale dove esporre le tue creazioni?
  5. Il blog è un efficiente strumento per farsi conoscere? Segui corsi particolari?
  6. Quali sono i blog che visiti spesso?
  7. Hai qualche blog a cui ti ispiri?
  8. Oltre al blog, quali sono le passioni della tua vita?
  9. Sei felice di fare nuove amicizie seppur virtuali o preferisci l'anonimato?
  10. Come pensi potrei migliorare il mio blog?
  11. Raccontami di te

E trattandosi appunto di un gioco... inserisco questo post nella raccolta di  Ispirazioni & Co  che per il mese di aprile ha scelto il tema "Giochi"

mercoledì 23 marzo 2016

CONIGLIETTI SEGNA-POSTO PER LA TAVOLA DI PASQUA

La Primavera ormai è arrivata: sugli alberi e nei prati già si vede la vita che ritorna.
E a proposito di vita che ritorna... siamo ormai arrivati anche a Pasqua!
Vi faccio vedere dei simpatici segnaposto che ho realizzato con l'aiuto della Big Shot: sono dei carinissimi coniglietti porta ovetto... proprio adatti alle festività pasquali, non trovate?
segnaposti finiti
Da noi i coniglietti sono di casa (nel vero senso della parola... vedi QUI), e quindi questi segnaposto si addicono molto alla nostra famiglia!
Vediamo come li ho realizzati: grazie alla Big Shot e ad una fustella dalla forma a coniglietto, ho ritagliato gli animaletti, poi dallo stesso tipo di carta ho tagliato delle striscioline di carta dalla lunghezza sufficiente per formare un anello da incollare poi sul retro del coniglietto. 
coniglietti e big shot
L'anellino incollato dietro serve sia per far restare in piedi il coniglietto, sia per inserici dentro un piccolo ovetto di cioccolato.
Io ho preso degli ovetti confettati, con del cellophane per alimenti li ho incartati uno per uno lasciando un bel "ciuffo" di cellophane nella parte alta (praticamente li ho incartati in maniera molto simile a come sono incartate le uova di pasqua...). In un angolo del cellophane ho attaccato un piccolo fiorellino di carta colorata, ottenuto con una fustella a forma di fiore, dove ho scritto i vari nomi.
Con gli inchiostri per timbri ho colorato un po' i bordi dei coniglietti, disegnato l'occhiolino... e ora non resta che metterli sulla nostra tavola il giorno di Pasqua!
  segnaposti finiti