mercoledì 23 agosto 2017

PERCHE' NELLE CASE DI MONTAGNA, ALLE FINESTRE CI SONO SEMPRE MERAVIGLIOSI VASI DI FIORI?

In questo torrido mese di agosto sono scappata qualche giorno in montagna alla ricerca di un po' di refrigerio... 😅
Quando arrivo nei paesi delle nostre splendide Dolomiti resto sempre incantata nel vedere i meravigliosi fiori che adornano davanzali e terrazzi di case e alberghi.
fiori di montagna1
Ci avete mai fatto caso? Alle finestre si vede un'esplosione colorata di fiori stupendi, sempre rigogliosi... un vero spettacolo per gli occhi 😍
 
Esponevo il mio stupore ad una signora del luogo e lei, molto dolcemente, ha raccontato a me e alla mia signorina, una leggenda che racconta proprio perchè in montagna i davanzali delle finestre sono sempre adornati di splendidi fiori (specialmente gerani)...
fiori di montagna3

Tanto tempo fa, nei piccoli paesini di montagna, le case non avevano chiavi, maniglie o serrature alle porte e alle finestre.
Gli abitanti si conoscevano tutti, si volevano un gran bene e si aiutavano tra loro come in una grande famiglia.
Per questo motivo non c'era bisogno di chiudere a chiave porte e finestre, chiunque poteva entrare nelle case altrui in qualsiasi momento ed era sempre ben accetto: la casa di ognuno era la casa di tutti!
Fonte
Un giorno però scesero dalle alte montagne alcuni Trolls: bizzarre creature dall'aspetto buffo e rozzo...
folletto
Fonte: Pixabay
Pur non essendo malvagi erano assai birichini e indisponenti: si divertivano a fare dispetti agli abitanti del paesello...
folletto2
Fonte: Pixabay
 A causa delle porte e finestre sempre aperte, entravano con facilità nelle case e tiravano fuori i vestiti dagli armadi, aprivano pensili ed ante e buttavano a terra piatti e bicchieri, quando poi tutti dormivano il loro passatempo preferito era quello di prendere pentole e coperchi e sbatterli tra loro: pensate che paura i poveri umani che si svegliavano di soprassalto a causa del gran baccano!
gnomo
Fonte: Pixabay
E i Trolls ridevano... più gli uomini dicevano di smetterla più loro ne conbinavano di cotte e di crude.
I poveri abitanti del villaggio non ne potevano più e si videro quindi costretti a mettere maniglie, serrature, chiavi e catenacci a porte e finestre in modo che i Trolls non riuscissero più ad entrare nelle case.
Inutile dirvi che i Trolls si offesero molto per questo fatto, lo considerarono un vero e proprio "oltraggio" e subito pensarono ad un modo per "vendicarsi".
trolls
Fonte: Pixabay
 I Trolls decisero quindi di far uso dei loro poteri magici e si trasformarono in minuscoli ma fastidiosissimi insetti: le zanzare!
zanzare
Fonte: Pixabay
Le loro piccolissime dimensioni gli avrebbero permesso quindi di entrare nuovamente nelle case attraverso le serrature e le fessure di porte e finestre. La notte si divertivano a "punzecchiare" gli umani in ogni dove. A poco serviva coprirsi: i Trolls miravano dritto al naso così, al mattino dopo, uomini, donne e anche bambini si svegliavano con un naso  grosso e rosso come un pomodoro dopo aver passato l'intera notte insonne a grattarsi e a cercare di mandar via i fastidiosi insetti.
Ormai esasperati, gli uomini chiesero aiuto alle fate del bosco.
fata che balla
Fonte Pixabay
Le dolci creature magiche, che ben conoscevano il carattere fastidioso e prepotente dei Trolls, furono ben felici di aiutare gli uomini e si misero quindi attorno a porte e finestre trasfomandosi in fiori bellissimi e coloratissimi ma che emanavano un profumo repellente per le zanzare: gerani, calendula, verbena, tagetes...
I Trolls scapparono ma ogni tanto qualcuno di loro, sempre sotto le sembianze di zanzara, cerca ancora di intrufolarsi nelle case... ed ecco quindi perchè finestre e terrazzi sono sempre abbelliti da queste bellissime e fioritissime piante!

 fiori di montagna2

(In uscita contemporanea anche sul blog MAM)


Questo post partecipa alla raccolta di Ispirazioni & Co che questo mese ha come tema Fiori
 

12 commenti:

  1. Non conoscevo qst leggenda che trovo affascinante!
    Cmq è vero i balconi dei posti di montagna sono sempre fioriti superbamente...sicuramente anche il clima giusto influisce...non fa caldo come qui dove qst anno causa siccità hanno pure proibito di innaffiare orti e giardini!!!
    Bei posti e ...bel post! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fiore ;-)
      Di sicuro influisce molto il clima sì: io ci ho provato per vari anni ad avere dei terrazzi così fioriti ma ormai mi sono arresa... ho piantato delle piante di edera così fanno sempre verde sia in estate che in inverno e ogni tanto alterno qualche fiore come primule, viole del pensiero... Non è la stessa cosa però mi accontento :-)
      Baci

      Elimina
  2. Ciao ma che bella questa leggenda. Bellissimi i fiori di montagna sui balconi. Qua dove abito non ci sono le zanzare sarà che i miei vicini hanno molti fiori sul balcone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Robby, beata te che non hai il fastidio di questi insetti...
      Purtroppo nella mia zona invece ce ne sono molte e anche il mio giardino è diventato un habitat favorevole per le zanzare, nonostante abbia piantato diverse piante aromatiche tra cui lavanda, rosmarino, menta... dicono che anche queste piante sono repellenti per le zanzare ma si vede che quelle che sono da me hanno fatto gli anticorpi... :-D
      Ciao

      Elimina
    2. Ciao sono proprio fortunata che qua a casa non ho le zanzare. Quando vado però al parco con Will li ce ne sono molte.

      Elimina
  3. Ma veramente? Ma sai che non avevo proprio mai sentito questa leggenda? E sì, che ho pure un libro di leggende della regione, ma non mi pare proprio sia riportata.
    Grazie! Bella scoperta!
    E comunque si spiega, perché le città sono invase dalle zanzare - pure a Trento ormai! In città con il caldo, che fa è praticamente impossibile vedere balconi simili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono molto le storie dove si parla di fate, maghi e altre creature magiche :-)
      Devo dire che i luoghi di montagna hanno ispirato diverse di queste storie.

      Elimina
  4. Che bel racconto!!
    Sai che ho provato a tenere sulla mia veranda questi stupendi gerani, ma si affaccia proprio a nord, verso il mare e il maestrale li distrugge.
    Stupende le foto che hai scelto.
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris :-)
      Alcune foto le ha fatte mio marito durante alcune gite in montagna, altre invece le ho scelte dal sito Pixabay... una vera riorsa per avere immagini di alta qualità a costo zero.

      Elimina
  5. Molto bella questa leggenda, che non conoscevo. I balconi sono stupendi. Io ho un piccolo appartamento sulle Alpi piemontesi, al confine svizzero e crescono gerani e altri fiori incredibili. E' il clima che fa tutto. Io abito, purtroppo, vicino a Milano e, col caldo che ha fatto, i miei fiori sono KO ! Un saluto

    RispondiElimina

Scrivimi... mi fa molto piacere sapere quello che pensi!