martedì 3 ottobre 2017

GIOCHIAMO CON I MESI: #ottobrepiovarolo #ottobrefungarolo

Con un po' di ritardo ma arriva la rubrica #giochiamoconimesi e questo mese si gioca con ben 2 hashtag... #ottobrepiovarolo #ottobrefungarolo
funghi e pioggia2
Il proverbio del mese infatti è  "Se ottobre è piovarolo è pure fungarolo".
Caratteristica di questo mese autunnale sono proprio le giornate di pioggia che, se da una parte sono tristi e ci costringono a rimanere in casa, dall'altra possono anche essere rilassanti: in una giornata di pioggia di sta volentieri sul divano con una copertina, si beve una tazza di cioccolata calda e magari si guarda alla TV un vecchio film che avremmo visto chissà quante volte ma che è sempre un piacere riguardare... e poi, personalmente sono sempre stata molto affascinata dal guardare fuori dalla finestra mentre piove e vedere le scie che fanno sui vetri le gocce di pioggia! Da piccola facevo questo gioco con mia sorella: ognuna di noi sceglieva una goccia che si era posata sul vetro e si faceva a gara a quale delle due gocce era più veloce a "scivolare" fino alla fine del vetro...
 

La pioggia può essere un vero divertimento per i bambini che possono finalmente "sfoggiare" i loro coloratissimi e buffi ombrellini... e poi quanto sono adorabili i piccoletti che saltano dentro alle pozzanghere con gli stivaletti di gomma?

Fonte: pixabay.com 

Il clima piovoso e umido di questo mese poi favorisce la crescita dei funghi. 
Lo sa bene mio papà che, da appassionato "fungarolo", ha già iniziato ad andare in giro per boschi e campi alla ricerca di questi ortaggi così buoni e appetitosi!
Attenzione però... per raccogliere i funghi bisogna conoscerli bene: anche solo un funghetto velenoso in mezzo ad un cesto di funghi buoni può rovinare l'intera raccolta e mettere a rischio (anche serio) la vostra salute; quindi ATTENZIONE!!!
Ci sono poi alcune indicazioni che regolamentano la raccolta dei funghi, queste possono variare da regione a regione ma in linea di massima bisogna avere un permesso (rilasciato dal comune, provincia o altri uffici amministrativi competenti).
Questo permesso dice quali giorni è consentita la raccolta dei funghi, in che orari e la quantità massima che si può raccogliere.
E' vietato l'uso di rastrelli, zappe e attrezzature che possono danneggiare il terreno; una prima pulizia dei funghi va fatta sul posto di raccolta in modo che le spore possano posarsi sul terreno e generare una nuova fungata; sempre per lo stesso motivo il  trasporto dei funghi deve avvenire in contenitori forati e rigidi quindi NO a sacchetti o borse di plastica e SI' a cesti in vimini e bamboo!
Fonte: pixabay.com
Fonte: pixabay.com
La ricerca dei funghi può diventare un vero e proprio momento di relax: il piacere sta proprio nel camminare piano "assaporando" i profumi e i colori del bosco, scrutare sotto le foglie, insistere nella ricerca e, alla fine, trovare i funghi!
Fonte: pixabay.com
E ora via al gioco: pubblicate sui vostri profili social (Facebook, Google+ o Instagram) delle foto che abbiano a che fare con questi temi, usando gli hashtag #ottobrepiovarolo #ottobrefungarolo #giochiamoconimesi e #giocaconmaryclaire (taggatemi @mariachiaramartin @mariachiaramartin_maryclaire così da non perdermi le vostre foto).
Se non avete un profilo Facebook o Instagram potete giocare tramite il vostro blog  facendo un  post a tema e linkandolo qui sotto nei commenti in modo che possa venire a vedere le vostre foto e pubblicarle poi nei miei profili social.
In alternativa potete mandarmi le vostre foto via mail a chiara.martin1970@gmail.com 
Valgono anche foto di qualche buon piatto a base di funghi: tagliatelle ai funghi porcini, risotto di funghi, funghi trifolati... mmhhh... ho già l'acquolina in bocca😋😋😋!!!