sabato 28 ottobre 2017

BUSTINE DI TE CHE DIVENTANO BUSTINE PORTA SEMI + SWAP FIORI

Il mese scorso ho partecipato allo SWAP FIORI organizzato dalle "comari" di Ispirazioni&Co: bisognava spedire, ad una abbinata a sorpresa, dei fiori, piante, sementi, talee... insomma qualcosa che avesse a che fare con i fiori.
Ho pensato di spedire delle sementi raccolte da piante del mio giardino: nasturzio nano, peonia, portulaca e erba cipollina.
Ma come confezionare queste sementi?
Ho pensato di utilizzare delle bustine di te (o tisana), eccole...

bustine di the trasformate

Per realizzarle servono delle bustine vuote di te e della carta decorata...
bustina di the + carta
Ho tagliato delle striscioline di carta della stessa misura delle bustine e le ho ricoperte con la carta utilizzando del nastro biadesivo...
ricoprire bustine di te2
Ecco qui le varie fasi, partendo da sinistra: biadesivo sulla bustina, ricoprire con la carta tutta la bustina, ritagliare la carta seguendo la forma della bustina in modo che poi si possa chiudere infilando la punta dentro all'apposito apertura.
bustine ricoperte con carta
Ho poi stampato dei foglietti esplicativi con le nozioni principali sui tipi di sementi che avevo raccolto, ho messo le varie sementi in pezzetti di carta velina bianca, che ho chiuso a forma di caramella...
foglietto esplicativo fiori
... ho arrotolato i foglietti informativi e chiusi con un filo, ho usato l'altro capo dello stesso filo per chiudere il pacchettino di sementi che ho poi inserito dentro alla bustina di te lasciando fuori il filo e il rotolino con le spiegazioni.

bustine di the trasformate
Con l'inchiostro per timbri ho dato un tocco di colore alle varie bustine in modo da rendere il tutto più allegro e vivace.
Ho pensato poi che non sempre nasce qualcosa dalle sementi raccolte dalle piante del nostro giardino e quindi ho acquistato due bustine di semi di fiori misti (che ho dimenticato di fotografare... 😩) 
Con un cartoncino sempre a tema fiori ho preparato una scatola delle misure giuste per inserire dentro il tutto, ho chiuso con della rafia verde e spedito a... Patricia del blog Myrtilla's house,  era lei infatti la mia abbinata 😊.
scatola del mio swap
Non conoscevo il suo blog ed è stata una piacevolissima sorpresa: a casa di Mirtilla si sta molto volentieri... si respira profumo di poesia, di libri... si possono apprezzare i suoi racconti e i suoi ghiochini con le parole... insomma merita davvero farci una visitina!

Questo è quanto ho spedito io per lo swap ma in quanto partecipante ero stata abbinata anch'io a qualcuna e precisamente a Maris del blog Le Ghirlande.
Maris avevo avuto il piacere di conoscerla già alcuni mesi fa e ho scoperto che fa delle creazioni STUPENDEEE... Ghirlande e fuori porta davvero deliziosi e di ottimo gusto, bellissime cornici, card e biglietti originali e strepitosi.
Quello che mi ha spedito non è stato certo da meno, guardate qui: una cornice portafoto e delle bustine profuma cassetti!

swap fiori maris
Ma vediamo nel dettaglio: la cornice portafoto è ricoperta in tela di jeans e decorata con fiori e foglie di carta e cartoncino, impreziosita ulteriormente da mezze perle e cristallini...
portafoto floreale
... i sacchetti profuma cassetti sono in pizzo e decorati con nastrini di raso in tinta; profumano di lavanda (pianta che adoro) e messi dentro all'armadio danno la sensazione, ogni volta che apro le ante, di spalancare una finestra da dove entra una buonissima e fresca aria di primavera.

profuma cassetti lavanda
Grazie Maris per i doni meravigliosi e grazie a Federica e Barbara che hanno organizzato questo swap fiori 🌷🌹🌼🌸🌻🌺



martedì 3 ottobre 2017

GIOCHIAMO CON I MESI: #ottobrepiovarolo #ottobrefungarolo

Con un po' di ritardo ma arriva la rubrica #giochiamoconimesi e questo mese si gioca con ben 2 hashtag... #ottobrepiovarolo #ottobrefungarolo
funghi e pioggia2
Il proverbio del mese infatti è  "Se ottobre è piovarolo è pure fungarolo".
Caratteristica di questo mese autunnale sono proprio le giornate di pioggia che, se da una parte sono tristi e ci costringono a rimanere in casa, dall'altra possono anche essere rilassanti: in una giornata di pioggia di sta volentieri sul divano con una copertina, si beve una tazza di cioccolata calda e magari si guarda alla TV un vecchio film che avremmo visto chissà quante volte ma che è sempre un piacere riguardare... e poi, personalmente sono sempre stata molto affascinata dal guardare fuori dalla finestra mentre piove e vedere le scie che fanno sui vetri le gocce di pioggia! Da piccola facevo questo gioco con mia sorella: ognuna di noi sceglieva una goccia che si era posata sul vetro e si faceva a gara a quale delle due gocce era più veloce a "scivolare" fino alla fine del vetro...
 

La pioggia può essere un vero divertimento per i bambini che possono finalmente "sfoggiare" i loro coloratissimi e buffi ombrellini... e poi quanto sono adorabili i piccoletti che saltano dentro alle pozzanghere con gli stivaletti di gomma?

Fonte: pixabay.com 

Il clima piovoso e umido di questo mese poi favorisce la crescita dei funghi. 
Lo sa bene mio papà che, da appassionato "fungarolo", ha già iniziato ad andare in giro per boschi e campi alla ricerca di questi ortaggi così buoni e appetitosi!
Attenzione però... per raccogliere i funghi bisogna conoscerli bene: anche solo un funghetto velenoso in mezzo ad un cesto di funghi buoni può rovinare l'intera raccolta e mettere a rischio (anche serio) la vostra salute; quindi ATTENZIONE!!!
Ci sono poi alcune indicazioni che regolamentano la raccolta dei funghi, queste possono variare da regione a regione ma in linea di massima bisogna avere un permesso (rilasciato dal comune, provincia o altri uffici amministrativi competenti).
Questo permesso dice quali giorni è consentita la raccolta dei funghi, in che orari e la quantità massima che si può raccogliere.
E' vietato l'uso di rastrelli, zappe e attrezzature che possono danneggiare il terreno; una prima pulizia dei funghi va fatta sul posto di raccolta in modo che le spore possano posarsi sul terreno e generare una nuova fungata; sempre per lo stesso motivo il  trasporto dei funghi deve avvenire in contenitori forati e rigidi quindi NO a sacchetti o borse di plastica e SI' a cesti in vimini e bamboo!
Fonte: pixabay.com
Fonte: pixabay.com
La ricerca dei funghi può diventare un vero e proprio momento di relax: il piacere sta proprio nel camminare piano "assaporando" i profumi e i colori del bosco, scrutare sotto le foglie, insistere nella ricerca e, alla fine, trovare i funghi!
Fonte: pixabay.com
E ora via al gioco: pubblicate sui vostri profili social (Facebook, Google+ o Instagram) delle foto che abbiano a che fare con questi temi, usando gli hashtag #ottobrepiovarolo #ottobrefungarolo #giochiamoconimesi e #giocaconmaryclaire (taggatemi @mariachiaramartin @mariachiaramartin_maryclaire così da non perdermi le vostre foto).
Se non avete un profilo Facebook o Instagram potete giocare tramite il vostro blog  facendo un  post a tema e linkandolo qui sotto nei commenti in modo che possa venire a vedere le vostre foto e pubblicarle poi nei miei profili social.
In alternativa potete mandarmi le vostre foto via mail a chiara.martin1970@gmail.com 
Valgono anche foto di qualche buon piatto a base di funghi: tagliatelle ai funghi porcini, risotto di funghi, funghi trifolati... mmhhh... ho già l'acquolina in bocca😋😋😋!!!